Due mostri felici e contenti? Finale di stagione per Agents of S.H.I.E.L.D.

Coulson e Fury affrontano Garrett

Coulson e Fury affrontano Garrett

Si è chiusa la prima stagione di Agents of S.H.I.E.L.D. e, anche in questo ultimo episodio, adrenalina, colpi di scena ed ironia non sono mancati. Anzi.
C’è il ritorno del direttore Fury (uno strepitoso Samuel L. Jackson) che arriva giusto in tempo per salvare Fitz-Simmons dagli abissi e che poi ha un dialogo strepitoso con Coulson e Garrett (“mi vuoi dire che hai aderito all’ HYDRA perché hai capito male il mio discorso?!”), e c’è lo scontro tanto agognato tra May e Ward in cui lei ha la meglio con una mossa strepitosa: gli pianta il piede a terra con la sparachiodi e lo stende con un calcio volante. Continua a leggere

Annunci

Robin Scherbatsky e gli eroi Marvel: buon debutto per Agents of S.H.I.E.L.D.

Cobie Smulders è l'agente Maria Hill

Cobie Smulders è l’agente Maria Hill

Non tradisce le attese,o almeno le mie, il debutto di Agents of S.H.I.E.L.D., la prima serie tv prodotta dalla Marvel. E anche la media degli spettatori, circa 300.000 ad episodio (ma sempre di tv satellitare si parla) è incoraggiante.
Dinamico, intrigante, imprevedibile, ironico, incredibilmente cinematografico, il nuovo prodotto made in Usa va in onda su Fox tutti i martedì con due episodi,  a partire dalle 21.
La prima puntata è scoppiettante, nemmeno un minuto dall’inizio e già siamo in mezzo all’azione. Mike Peterson chiacchiera col figlioletto davanti alla vetrina di un negozio di giocattoli che espone i modellini dei supereroi Marvel. Subito si capisce che in famiglia qualcosa non va, ma non hai il tempo di pensarci perché il palazzo di fronte esplode, dando modo a Mike di mostrare che non è esattamente “normale”.
Un nuovo supereroe? Come sapete non amo farvi spoiler e quindi ve lo lascio scoprire da soli. Continua a leggere