Un hotel, sei stelle, e quel cromosoma di troppo

I protagonisti di Hotel 6 Stelle

I protagonisti di Hotel 6 Stelle

La Raitre di Andrea Vianello comincia ad infilare qualche colpo giusto (tra cui la bella striscia domenicale sul mondo dell’arte a cura di Achille Bonito Oliva di cui vi parlerò nei prossimi giorni) anche se non è ancora premiata dagli ascolti. Insomma, fa il servizio pubblico, e propone qualche prodotto di qualità.
Una di queste è “Hotel 6 Stelle“, la cui prima puntata è andata in onda lunedì alle 23:10.

L’hotel è un lussuoso complesso della catena Melia a Roma, che ha messo a disposizione le proprie strutture per un speciale tirocinio di sei settimane in collaborazione con l’ Associazione Italiana Persone Down (AIPD).
Le sei stelle sono, come avrete capito, sei meravigliosi ragazzi affetti dalla trisomia 21 che hanno la possibilità di confrontarsi col mondo dl lavoro, seguiti ed accompagnati da tutor e da volontari della AIPD Continua a leggere

Sconosciuti: Raitre non cerca Vip ma incredibili storie comuni


Simona Ercolani
è nota soprattutto per essere l’ideatrice di programmi come “Sfide“, ottimo format che racconta vite di sport, presentato dal 2012 da Alex Zanardi, e per essere tra gli autori di Chi l’ha visto.
Da tre anni ha fondato e dirige la Stand by Me, con la quale ha prodotto l’ultima novità in casa Raitre: Sconosciuti.

Si tratta di un incoraggiante esperimento di televisione diversa, che per una volta mette da parte le storie dei Vip, coi loro problemi surreali, e il loro lusso da sfoggiare, per entrare a piedi uniti nelle storie di vita quotidiana di un pezzo d’Italia reale.
Quelle che si raccontano sono vite difficili, ma, allo stesso tempo, pressoché normali (magari non troppo), storie forti ma di gente semplice, di quelle che potrebbero capitare a ciascuno di noi, e  che ci restituiscono emozioni, passioni, successi, sconfitte, voglia di riscatto. Continua a leggere