Dalla squadra di Santoro arriva AnnoUno: il Paese visto dai giovani, il coraggio di sperimentare

Michele Santoro presenta AnnoUno

Michele Santoro presenta AnnoUno

In una scoppiettante conferenza stampa (che potrete vedere cliccando qui) per la presentazione della sua nuova creatura, già più volte annunciata nel corso della stagione, Michele Santoro si è tolto qualche sassolino dalla scarpa.
E’ partito dalla supposta crisi del talk show, sottolineando come in soli dieci anni il duopolio Rai-Mediaset sia passato dal 90% degli ascolti a meno del 60% e che questo contesto non può non essere tenuto in considerazione quando si fanno certi conti. Poi ha voluto sottolineare che, pur non potendo fare gli ascolti che faceva in Rai, la sua trasmissione fa più del doppio della media di La7, mentre al giovedì sera Raidue, senza di lui, fa risultati prossimi allo zero.

Ha parlato del rapporto con Cairo dicendosi “onorato di lavorare in una rete in cui nessuno mi dice cosa fare e come farlo” perché “La7 è il vertice dell’indipendenza televisiva in Italia”, ha chiuso una volta per tutte (in modo sacrosanto direi) la polemica sulla famosa trasmissione con Berlusconi (un miracolo televisivo che farà la storia per i decenni a venire, derubricato a mero calcolo politico da giornali, partiti e tifoserie varie), ha detto che vuol smettere di fare il conduttore (“io immagino per me non più di 6-7 conduzioni all’anno”).
Poi ha colpito più volte il Pd ed il rapporto tra la Rai ed i partiti che ne frenano ogni possibile evoluzione, ed ha lanciato la sfida a Grillo “visto che non lo fa nessuno, voglio far passare tutto quello che dice attraverso il filtro della ragion critica”.

Ma veniamo al nuovo format del giovedì, prodotto dalla Zerostudio’s (i programmi di Santoro sono prodotti in proprio): AnnoUno, che andrà in onda da giorno 8 maggio  per quattro settimane.
Ventiquattro ragazzi si confrontano tra di loro per tutta la prima parte del programma, intorno ad una domanda chiave. Per una volta i giovani vanno in tv a confrontarsi sul Paese e non sulla figa, sul calcio o sui pettegolezzi. Ci saranno lo studente universitario ed il venditore ambulante di calzini, il migrante e la ragazza che li caccerebbe tutti via, la giovane del movimento “no grandi navi” e l’emigrato a Londra (per conoscere tutti i protagonisti clicca qui)

Giulia Innocenzi condurrà AnnoUno

Giulia Innocenzi condurrà AnnoUno

Un politico sarà in studio ad ascoltare, per poi provare a confrontarsi nella seconda parte del programma. La multimedialità dl format sarà massima, e l’interazione coi social, con Twitter soprattutto, sarà essenziale.
Attraverso gli hashtag “#iostocon..” si potranno sostenere le tesi dei ragazzi in studio e il più “gettonato” concluderà la trasmissione con un “faccia a faccia” col politico in questione.
C’è da scommettere che Twitter impazzirà.

La trasmissione, che vedrà presente l’intera squadra di Servizio Pubblico, da Santoro a Travaglio a Vauro, e che vedrà la collaborazione della “iena” Pablo Trincia, sarà condotta da Giulia Innocenzi, che avrà così la sua chance per dimostrare il proprio valore in faccia alle polemiche che da sempre accompagnano la sua collaborazione con Santoro.

Quali saranno i risultati lo vedremo giovedì (e io non mancherò di scriverne), quello che è sicuro è che vedremo qualcosa di nuovo. Un po’ di sperimentazione nella tv italiana, quasi un miracolo!
Come sempre Santoro può piacere o meno ma, tra i giornalisti televisivi, come lui e la sua squadra, non c’è nessuno.
Il primo ospite del nuovo format sarà Matteo Renzi, forse il più adatto a questo tipo di confronto. Vedremo come se la cava.

Ps: me la posso permettere una marchetta ad una amico in gamba? Me la perdonerete? Io credo di sì, quindi ecco il video di Dario.

Otello Piccoli 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...