Non Aver Paura: la noiosa (finta) storia del Papa e del maestro di sci

Papa

Papa Wojtyla  (Aleksei Guskov)

In questi ultimi giorni la tv italiana è stata confiscata per dedicare quasi l’intera programmazione alla canonizzazione di Giovanni Paolo II.
Ovviamente Raiuno non poteva fare eccezione e ci ha regalato un polpettone incredibile
sull’amicizia tra il defunto Pontefice e una guida alpina e mastro di sci.
Dagli ambienti vaticani la bocciatura è completa,in quanto risulta una falsificazione dei fatti realmente accaduti: “Non la guarderò, è solo un romanzo del tutto diverso dalla realtà storica. Il Papa sull’Adamello ci è arrivato perché invitato dai fratelli Rosa, Gianluca e Marco, che si offrirono di portarlo a sciare. L’idea venne a Gianluca, allora avvocato, che si trovava Roma per gli studi notarili. Gli mancava la montagna e si sentiva solo. Pensò che potesse essere così anche per Wojtyla, uomo di montagna che viveva lontano dalla sua Polonia.
Il primo tentativo fu telefonico, poi arrivò lo scambio di lettere e la visita informale e da qui la decisione. Questa è la verità. La fiction invece celebra Lino Zani, che ha trascorso due giorni col Papa, solo perché figlio del custode”, ha affermato Monsignor Giulio Viviani, che è stato per dodici anni cerimoniere di Wojtyla.

Ma il problema non è certo la storicità dei fatti, quanto l’ennesima fiction inguardabile di mamma Rai.
Noiosa al limite della sopportazione, con una recitazione scadente (la Pandolfi, che interpreta Angela, il grande amore di Lino, almeno da giovane era carina e non ci facevi troppo caso alla recitazione), e dialoghi disarmanti (“ma santità, io non ho la sua fede!” “Io ho fede in te!”), con un titolo che sembra voler sfidare Lina Wertmuller, “Non avere paura – Un’amicizia con Papa Wojtyla“, narra del rapporto tra il maestro di sci Lino Zani (Giorgio Pasotti) ed il Pontefice polacco (Aleksei Guskov).

Angela (Claudia Pandolfi)

Angela (Claudia Pandolfi)

La storia inizia con l’attentato al Papa che non c’entra niente con tutto il resto,ma fa tanto santità perché poi c’è il dialogo con Ali Agca.
Poi Ugo Dighero, nelle vesti del segretario del Papa, prende contatti con la famiglia Zani per la visita dl suo principale e del Presidente Pertini, raccomandando la massima discrezione. Infatti arrivano con un elicottero di Stato, che più discreti non si può!
Anzi, Pertini si arrabbia moltissimo per la segretezza: “devono sapere che siamo normali e abbiamo bisogno di vacanze”.
Poi, per farla completa, si impaia anche il carabiniere col baracchino che,giustamente, non crede a Lino quando gli comunica la presenza del Papa e di Pertini a casa sua.

Lino e il Papa

Lino e il Papa

Quando il Presidente se ne va, il Papa si fa due maroni così e decide di stringere amicizia con Lino, gli confessa il padre a tradimento, non si nega ai bagnetti di folla, e gli fa i predicozzi anche perché lui non appare troppo credente. Ma aspettate e vedrete. Se Berlusconi è riuscito a far diventare milanista uno juventino come Fede, volete che il Papa “santo subito” non trasformi in credente un montanaro qualunque?
E infatti, quando un giornalista gli chiede le foto del Papa che scia in cambio di 300 milioni di lire, coi quali potrebbe andare sull’Everest e coronare il suo sogno, lui prima ha una bella discussione con la mamma (l’onnipresente Katia Ricciarelli) che affetta patate e retorica e poi se ne va dal Papa, che notoriamente riceve la gente così da un momento al’altro, e gli consegna le foto come un paparazzo pentito.

Katia Ricciarelli è la madre di Lino

Katia Ricciarelli è la madre di Lino

Allora Wojtyla, tutto commosso, gli dice: “quando avrai scalato la tua montagna che farai?”, e lui “ne cercherò un’altra più alta”…e io: “ehm è l’Everest! Dove te la vai a cercare una più alta?!” Misteri della fede.
A quel punto il Papa gli dà una croce da lasciare sull’Everest una volta arrivato e lo nomina Apostolo delle Montagne. Al che io penso che gli stia dando il permesso di usare le foto.
Invece nella sequenza successiva il povero Lino è lì ad elemosinare mille lire a turista vendendo cartoline personalizzate da spedire dall’Himalaya per finanziarsi.
E qui appare nuovamente Angela (Claudia Pandolfi) anche perché, per rendere il racconto ancora più avvincente, ci piazzano una terribile storia d’amore (adultera per altro) compresa nel prezzo.

Giorgio Pasotti e Aleksei Guskov

Giorgio Pasotti e Aleksei Guskov

Ma lui deve andare a scalare le montagne, quindi la lascia lì dov’è e se ne va.sul Dhaulagiri. Ma, mentre sta scalando, cade nel burrone E lì io mi infiammo: ooh finalmente un po’ di movimento, ora diventa “127 ore” con James Franco! E invece no, ricominciano le interminabili discussioni tra i due amiconi.
Lui confessa che ora aspetta un bambino da Angela, mach lei è separata: apriti cielo!
L’altro, invece,  gli confessa che ha il Parkinson. Come dire: ognuno ha i suoi casini.

Giorgio Pasotti e Aleksei Guskov

Giorgio Pasotti e Aleksei Guskov

Sul finale, Lino riesce quasi a salire in cima all’Everest e molla la croce lì dove può, a causa di un incidente al capo spedizione.
Ma alla fine tutto è bene quel che finisce bene, e infatti quando torna Angela lo ha mollato. E siccome potrebbe andar peggio gli muore pure il Papa. A quel punto gli piglia un coccolone e va a sbattere con l’automobile.
Presa dalla compassione Angela torna da lui insieme alla figlia e vanno al funerale del Papa.
Infine, sul cucuzzolo della montagna dove lui ha piantato una croce, ecco che Lino, folgorato sulla via di Kathmandu, si converte e dice alla figlia: “prima o poi succederà anche a te”. Tadaaan!
Ma il fiore all’occhiello di questo prodotto davvero scadente sono gli annunciati “inserimenti di prodotti a fini commerciali”. Cioè il santo che serve a vendere le mele del Trentino. Com’era la storia dei fanti, scusate?

Otello Piccoli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...