The Walking Dead: new entry e, finalmente, un po’ di storia

L'arrivo ad Alexandria

L’arrivo ad Alexandria

Devo ammettere che questa puntata di The Walking Dead è stata meno peggio delle precedenti, anche se, purtroppo siamo ancora ben lontani dagli standard delle prime stagioni. “Remember”, il titolo di questo dodicesimo episodio, mi aveva fatto pensare che ci saremo sorbiti un episodio di flashback e che saremo rimasti fermi nella storia. Per fortuna mi sbagliavo ed infatti il titolo (in italiano, “Benvenuti“) si riferisce al fatto che i personaggi iniziano a ricordarsi chi erano prima dell’invasione zombie.
Ma andiamo con ordine, l’inutile undicesima puntata si era conclusa al cancello di Alexandria e la dodicesima puntata parte proprio da li. Il gruppo viene accolto dentro la comunità e vengono presentati i personaggi principali, in particolare Deanna, un’ex membro del Congresso, che spiega a Rick che Alexandria era un progetto di comunità eco-sostenibile e che lei e i suoi si sono rifugiati li sin dall’inizio.

Le strade di Alexandria

Le strade di Alexandria

Rick, invece, che ha passato gli ultimi anni a sopravvivere “là fuori” si sente fuori posto, cosi come Carl e Daryl, che tra l’altro è stato l’unico a non volersi fare una doccia. Piccola parentesi: io capisco che Daryl non si fidi e non voglia fare parte di questa comunità, ma una doccia poteva anche farsela, dal centro controllo malattie non era capitato l’occasione di una doccia con l’acqua corrente!! Io credo che sarei rimasta sotto la doccia una settimana! Daryl invece è un duro e puro … e anche un po’ puzzone e quindi niente doccia.
Per quanto riguarda la vita ad Alexandria, Deanna è chiara fin da subito: tutti devono lavorare per la comunità, secondo le proprie capacità e, come dice lei stessa, “sembra che, dopotutto, abbiano vinto i comunisti”. Per il resto, la puntata si sviluppa attorno alle interviste filmate che Deanna ha con ogni membro del gruppo. Finché non spunta l’elemento perturbatore della puntata, Aiden, un soldatino che si occupa di guidare i gruppi fuori dalle mura, in cerca di provviste nonché figlio di Deanna. Che Aiden abbia una faccia da schiaffi si capisce dopo due secondi e dopo essere uscito insieme a  Nicholas, uno dei suoi, Glenn, Noah e Tara, si capisce anche che non farà amicizia col nuovo gruppo.  Il ragazzo, infatti, dopo essersi fatto sfuggire uno zombie che aveva incatenato per vendicarsi della morte del gruppo precedente, mette in pericolo la vita di Tara e discute animatamente con Glenn. Il ragazzo delle pizze ha avuto una palestra di zombie per allenarsi e non si lascia certo intimidire dalla brutta copia contraffatta di Captain America!
Così, prima schiva il suo pugno e poi lo atterra. All’interno della comunità l’atmosfera si scalda e si scalda anche Daryl che viene fermato da Rick.

Lo scontro tra Glenn ed Aiden

Lo scontro tra Glenn ed Aiden

Deanna che ha assistito a tutta la scena, chiede a Rick e Michonne di fare da poliziotti nella comunità, e sembrano entrambi entusiasti a differenza di Daryl che non ha nessuna intenzione di integrarsi in questa comunità debole, che non ha idea di come sia vivere fuori, e dover sopravvivere. Ma nonostante le apparenze nemmeno Rick e Carl si fidano di loro. Anche il ragazzo vede la comunità troppo debole e il vice sceriffo non si smentisce ed è chiaro sul fatto che se Alexandria non sarà all’altezza loro si prenderanno Alexandria.
Quindi per quanto riguarda la storia niente di nuovo, il gruppo ha scoperto questa comunità con un grosso potenziale ma senza le capacità per sopravvivere davvero.Rick insiste sul fatto che i cancelli devono essere chiusi, perché sa che non sono gli unici ad essere sopravvissuti la fuori, c’è quindi da aspettarsi l’incontro con un altro gruppo e secondo l’esperienza di Rick e del gruppo, raramente le persone che sopravvivono hanno buone intenzioni. E che pensare di Aiden, sarà davvero un problema? E poi Rick non ha ritrovato la pistola che aveva nascosto prima di entrare ad Alexandria.

Deanna

Deanna

Tutto sommato non è stata un brutta puntata, e ci sono state delle scene davvero niente male! Partendo proprio dalla prima sequenza della puntata, in cui, prima di oltrepassare i cancelli, Daryl spara ad un procione ed entra dicendo “Abbiamo portato la cena” e non solo perché Daryl si tiene l’animale appeso alla cintura per poi pulirlo sulle scale della nuova casetta del gruppo. La seconda scena che mi è piaciuta ha di nuovo come protagonista Daryl, o meglio l’espressione che fa quando vede uscire Carol, vestita da maestrina: a metà tra il ribrezzo e la risata di scherno.

Ad ogni modo, visto che ormai la serie è decisamente in calo, ci penso io ad intrattenervi con i voti della settimana!

4 al gruppo, non solo perché depone le armi affidandole alla nuova comunità, ma anche perché nessuno ha il buonsenso di togliere almeno i proiettili! Sono stata generosa solo perché hanno deciso di non separarsi e di condividere la stessa casa, almeno i primi giorni.

9 a Daryl che ha imparato a fidarsi poco degli altri sopravvissuti, ma insisto sul fatto che poteva farsi una doccia!

2 a Rick, che se lo meriterebbe solo solo per essersi tagliato la barba!

9 anche alla new entry, Deanna, che è riuscita a tenere al sicuro la comunità, rimanendo consapevole che non basta e che hanno bisogno di persone come Rick, persone che sappiano sopravvivere. E anche per la sua battuta “ Sono straordinariamente brava a capire le persone, se non fossi stata rieletta sarei diventata una giocatrice di poker professionista”. Vedremo, nelle prossime puntate, se avrà davvero il fegato necessario per sopravvivere!

Per il resto, dopo questa puntata sono convinta che oltre a Rick, Carl, Michonne e Daryl nessun’altro è al sicuro da una morte violenta! Lunedi, come sempre alle 21 su Fox, la tredicesima puntata di questa quinta stagione e, se non rallenta il ritmo, suppongo che sorgerà la nuova minaccia. Martedi il commento e i voti della settimana! Lo so che non vedete l’ora!

Johanne Inglesi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...