Con Lol:) Raidue tocca il fondo e comincia a scavare

Se non avete mai capito perché gli americani sfottono continuamente i canadesi, Raidue ha la risposta per voi.
Va infatti in onda, sulla seconda rete della tv di Stato, “Lol:)” , col sorrisetto già nel titolo, perché se sperano che sorridano i telespettatori stanno freschi.
Lol:) è , per l’appunto, una sitcom canadese, o meglio una striscia di circa 7 minuti, che va in onda su Raidue alle 21, e bastano pochi attimi di visione per chiederti che faccia possa avere il dirigente che ne ha approvato l’acquisto coi soldi dei contribuenti.

Per chi non lo sapesse, Lol è l’acronimo di “laughing out loud”, e si usa soprattutto nelle conversazioni via chat, per indicare un fare scherzoso, o grasse risate. Proprio quelle che promette la presentazione: “Cinque attori comici, nei panni di personaggi sempre diversi, creano situazioni esilaranti e garantiscono risate e divertimento”.

I nuovi campioni della commedia, Réal BosséMartin DrainvilleAntoine VézinaSylvie Moreau e Julie Ménard, praticamente i fratelli Marx del terzo millennio, magistralmente diretti da  Pierre Paquin, ci regalano momenti di inarrivabile comicità.

Una coppia è seduta al tavolo di un ristorante e lui fissa morbosamente le gambe della ragazza al tavolo di fronte. Arriva il sommelier con la bottiglia, ma lui non lo degna di uno sguardo. Quindi il sommelier si rivolge a lei che, prima approva, poi prende la bottiglia e la rompe in testa al compagno. Risate (registrate).

In astronave lei sta ai comandi, lui si finge sonnambulo per palparle i seni. Lei gli mette le mani a posto e se ne va. Lui apre gli occhi per far capire che fingeva e schiocca le dita dispiaciuto. Risate, come sopra.

Festa in appartamento: tutti ballano, quando suona il campanello. E’ un poliziotto. Scambio di sguardi col padrone di casa, finché il poliziotto non si mette a ballare. E’ anche lui un ospite. Risate a crepapelle.

Il tutto, e non è poco, senza che gli attori aprano mai bocca.
Ora, se in Canada vogliono dilettarsi così tra una partita di Curling e l’altra, facciano pure, ci mancherebbe altro.
Ma che questa boiata pazzesca debba andare in onda sulla Rai non mi dà pace! Ma non c’era nient’altro da comprare? Ma in Italia non ci sono due autori giovani e brillanti capaci di scrivere una striscia di sette minuti che strappi una risata vera agli spettatori? Ma la Rai ha optato per l’eutanasia? Che senso ha mandare in onda una roba simile? Un minimo di rispetto per chi paga il canone esiste ancora?

A questo punto mi sento autorizzato a mandare alcune mie proposte alla Rai, non sia mai che ne accettino una e divento ricco:

  • Una serie muta sulle matrioska, con risate finte ogni volta che spunta quella più piccola.
  • Un reality a tema “monaci amanuensi” con telecamera fissa sul foglio h24
  • Un documentario sulla confraternita del baccalà
  • Un programma di approfondimento sulla monta dell’asino sardo
  • Un cartone animato con protagonista una bottiglia di olio di fegato di merluzzo
  • Un contest di rutto libero sulla lunga distanza, categorie 200, 400, e 800 decibel
  • Una striscia quotidiana di 15 minuti con Barbara Palombelli che legge l’elenco telefonico
  • Un’inchiesta giornalistica sulla drammatica scomparsa del dodo
  • Un talent di imitatrici di Sabrina Musiani (se non sapete chi è cliccate qui per l’imperdibile hit)
  • La diretta del campionato mondiale di carta, forbice, pietra
  • Una gara di scioglilingua tra Lucia Annunziata e Aldo Biscardi

Se la prossima settimana non troverete nuovi post sul blog, vorrà dire che avrò conquistato una bella scrivania in viale Mazzini.

Otello Piccoli

Annunci

62 thoughts on “Con Lol:) Raidue tocca il fondo e comincia a scavare

    • Boiata Pazzesca?? Ho cliccato su la Cantante Sabrina Musiani,. A parte che i gusti non sono da discutersi nel senso di dare opinioni molto negative, Ma visto come dalla canzone ” Ficcare il naso” ” o ” me lo metti” per me gli i interpreti di LOL sono attori molto qualificati, ed espressivi. Riproducono il film muto, con la espressioni dei loro volti. Cordiali saluti Alberto

      • ahahaha gli americani odiano i canadesi, dovremmo riflettere di più sulla merda che gira in america piuttosto che giudicare degli sketch divertenti e geniali come questi. ah pensa un pò, prendere esempio dalla visione che hanno gli americani del mondo, sei un genio, sopratutto quando la maggior parte dei “film” che hanno letteralmente sepolto la cinematografia degli ultimi anni provengono da quella magnifica terra! aaaah dove i ragazzini girano con le armi, aaaah dove si ride guardando desaster movie…..eh si….però va be, that’s just…you’re opinion man

        • comunque il mio giudizio era rivolto verso lo scrittore di questo magnifico articolo, non a te alberto, non so perchè il mio commento sia finito sotto qui

          • Ciao. In un commento più vecchio ho spiegato la battuta sugli americani che sfottono i canadesi (se ti va, lo trovi più sotto).. Per il resto concordo con te sugli americani, non su Lol. A presto.

  1. Sei tanto divertente quanto questo programma… ma non è che per caso sei tu a scivere questi fantastici sketch??? E comunque se lo fanno ancora ci sarà un motivo e non penso che tu esprima il parere di tutti gli italiani…

  2. a me fa troppo ridere: mi diverte la comicità che usa solo il corpo, la faccia le situazioni senza bisogno delle parole. In Lol mi diverte il fatto che non mette in scena le donne ridotte a oggetti come avviene nella tv italiana (vedi veline di “striscia” ecc.), mi diverte che anche quando gioca con contenuti a sfondo sessuale lo faccia con grazia e senza volgarità. Non lo trovo affatto datato ma molto più intelligente di tanta TV italiana che dovrebbe far ridere…. poi sono d’accordo con te che anche in Italia ci siano valenti autori e attori comici giovani e di talento e che sarebbero da valorizzare.
    Simona

  3. Bravo Otello condivido pienamente il tuo commento su lol, non riesco a capire come tu possa ricevere commenti discordanti.
    Purtroppo insieme all’indifferenza demenziale fanno si che ci tocca ingurgitare tanta spazzatura.

  4. Io credo solo che se gli americani (statunitensi) sfottono la comicità di altri Paesi, sia solo un vanto per quei Paesi, dal momento che lo standard della comicità statunitense sta sotto i tacchi ad un bradipo depresso.
    Un po’ come dire che essere attaccati, offesi e denigrati da una persona stupida è un buon indice di essere dalla parte giusta del “savoire vivre”.
    Dicevano le stesse cose che ho letto in questo main post anche per Benny Hill, passandone la comicità per il tipico humor inglese, freddo e scarso.
    Dici bene: è un tuo parere ed è giusto che venga comunicato, condiviso o meno.
    Onestamente a me e mia moglie “LOL” fa ridere e, per quanto ne sappiamo, non siamo gli unici.
    Lo spirito di comicità non credo che rappresenti la disfatta di un popolo per il semplice fatto di essere “freddo” o “semplice” o, magari, “vecchio”.
    Molti giudicano male i tedeschi sulla sciocca base della musica che ancora ascoltano con piacere: anni ’80 e, in larga misura, folk; a mio avviso, questo non è denigrante, ma caratteristico.
    E non è che un esempio fra tanti.
    Quel che mi preoccupa è la comicità stupida, sciocca, carica di risate registrate (e che si basa quasi esclusivamente su quelle, tipicamente in stile statunitense), di urla obbligatorie, di facce ebeti con occhi sgranati, di frasi monosillabiche con il significato intrinseco di una pozzanghera di fanghiglia e quello estrinseco di una pozzanghera un po’ più trasparente = ZERO!
    Ancora di più, quello che veramente sta sfondando il parapetto della deficienza in TV è il proliferare dei vari “fratelli” e delle relative “isole”: questo si che demolisce criterio, parvenza di ragione e comunicazione.
    Perchè la “demenza manifesta” e mascherata da “ciò che è normale che sia il modello di vita” è ben più pericolosa di uno spirito di humor che non combacia con il nostro (o, meglio, con quello di QUALCUNO di noi).
    “Idiocracy” è emblematico.
    Da quel poco che so dei canadesi, vivono meglio, più sicuri, con più rispetto reciproco e maggior salute generale degli statunitensi (ed anche di noi che siamo una colonia USA dal secondo dopoguerra); su quel che dicono, faccio la tara. Moooolta tara.
    In ogni caso capisco che una cosa posa non far ridere, perbacco è ovvio che un modo di comunicare non possa piacere a tutti!!
    Ma da quello a “sfottere” (eccetera!), sulla scia degli statunitensi, ne passa.
    Soprattutto perchè, se proprio dobbiamo pensare alle trasmissioni italiane, credo proprio che bastino i nostri meravigliosi TG, per sentirsi presi per quel posto con VERE boiate informative, dispersive, dissuasive e disorientanti, che non solo non fanno ridere, ma ormai non fanno neanche piangere…e sono pilotate ad hoc.
    Naturalmente, il calcio è una delle varianti dell’oppio per il popolo…
    Ma, ovviamente, questa è solo l’opinione di una persona…

  5. A me questa sit com piace tantissimo, la trovo un’idea geniale. Gli attori sono così bravi con le loro mimiche che le parole infatti non servono. Hai mai visto le ns sit com? tipo quella con la Marcuzzi, o quella con la Canalis (peccato ci fosse anche Fabio De Luigi che trovo sia un grande ma sprecato in quella serie)? ecco quelle facevano piangere!!

  6. definire lol un programma comico é come dire che ho comprato una casa a vienna con vista mare,credo che il fondo la rai lo abbia già scavato e al peggio non c’é fine , pensare che una televisione pubblica con i soldi degli abbonati acquisti programmi di questo genere mi fà venire voglia di chiedere il rimborso per il tanto odiato canone.

  7. Caro Otello,
    pur rispettando la tua opinione ti dico che a me invece questo programma piace molto . Devo ammettere che non tutti gli sketch sono azzeccati ed anzi alcuni, oltre che di dibbio gusto, sono anche diseducativi, ma in generale non lo disprezzo affatto.
    Spezzare la serata prima di immergersi nelle faccende o nel prosieguo del lavoro o dello studio a casa non dispiace affatto.
    Saluti

  8. Pingback: Se Telcomando: un anno di blog | Se Telecomando

  9. Pingback: Se Telecomando: un anno di blog | Se Telecomando

  10. ho visto 3 sketch ora e per la tristezza ho cercato su internet qualche informazione su questo programma, nella speranza di trovare una qualche giustificazione. ovviamente inesistente.
    che pena. con le risate finte. che schifo. non è questione di gusti. o di meno peggio. al suo posto potrebbero trasmettere qualsiasi cosa. o magari dei cortometraggi di giovani italiani

  11. Io mi cappotto dal ridere con LOL! all’inizio mi sembravano una boiata ma poi mi hanno preso! e loro sono proprio bravi come attori.. e l’intera sceneggiatura, costumi, paesaggi.. sono di qualità che in Italia ce lo sogniamo…

  12. Credo d’aver capito che non gradisci il suddetto programma. Per fortuna è solo un tuo parere…
    Tutte le persone con cui parlo e l’hanno visto, l’hanno trovato gradevole.
    Compresa me.

    • Tra l’altro, le scenografie sono meravigliose. Se pensiamo alle produzioni Italiane…lasciamo perdere. Perderemmo il confronto.

  13. Ciao Otello,
    dato che non mi sembri il tipo da Striscia/Zelig e boiate varie…
    Mi faresti, per mia personale curiosità, un esempio di comicità a te gradita?
    Trovo anch’io che un 20/30% di LOL siano sketch demenziali o prevedibili, ma il resto mi diverte davvero e in certi casi mi ammazzo dal ridere.
    In questo paese c’è gente come Guzzanti, che non può mettere il naso in televisione; non mi sembra il caso di fare tanto gli snob.

  14. un articolo veramente assurdo e gratuito. il programma è fatto bene, e le scenette son carinissime, recitate benissimo e con diversi momenti di pura comicità surreale. ovvio, non tutte sono eccelse, ma la media è ottima, e loro puntano tutto su mimica e velicità. resto basito, davvero. con lo schifo che c’è a giro, si critica queste cose. mah.

  15. Caro Otello Piccoli, noi non ci conosciamo. Il mio link è http://suzieq11.wordpress.com. stavo googlando in cerca di notizie su Lol,quel insulso programma di produzione canadese (cercavo il loro indirizzo per poter mandare un pacco bomba) . Avevo anche intenzione di scriverci un post ma poi sono finita nel tuo blog ed ho letto il tuo pezzo è l’ho trovato perfetto. Così l’ho ribloggato da me. Ìo non avrei saputo fare meglio. Spero non ti dispiaccia.
    Ossequi.

  16. Caro Otello, per fortuna a che non sei tu a gestire il palinsesto Rai. Se non capisci quanto sono bravi tutti quelli che lavorano dietro Lol hai sei problemi.

  17. Ma come è possibile che Lol piaccia a tutta ‘sta gente? Otello non ti conosco ma anche io trovo che LOL sia veramente inguardabile, d’altra parte la gente ride con lo Zelig di questi tempi ( quello vecchio era tutt’altra cosa) o con colorado e i suoi tormentoni cosa ti vuoi aspettare…

  18. A me piace. Certo, facendo la scelta di non parlare è naturale che il clichè comico sia prevedibile e quasi mai originale; ma a me piace. mMi sono simpatici.

  19. Io lo trovo geniale ed esilarante, capisco che possa anche non piacere, ma non trovo sui vari canali programmi analoghi che possano farci fare due risate.
    Senza contare internet dove passano delle vere bestialità.
    Forse Otello hai una mente superiore alla nostra!!!

  20. Davvero è fra le poche cose in tv che mi fa ridere. D’accordo, non tutto, non sempre. Però vedo che mia cognata, seguace di rai 1 e di vari programmi di cuochi, reagisce un pò come davanti ad un discorso di papa Francesco. Scrivo soltanto perchè non vorrei che quel dirigente rai che ha proposto l’acquisto della serie venisse licenziato scambiando il tuo parere per la recensione di un critico

  21. Mi perdoni ma non sono affatto d’accordo. Trovo Lol molto divertente, e non capisco questo suo accanimento. Le dirò di più: in mezzo a tutte queste fiction italiane con attori di dubbio talento, o sui soliti temi triti e ri-triti, lol porta finalmente un tocco di genialità e originalità.

  22. Trovo deprimente che qualcuno possa esprimere giudizi in modo così tranchant su un prodotto che semplicemente non riesce a capire.
    Lol è un capolavoro di ironia e da cogliere il ridicolo, o il paradossale, della nostra vita di tutti i giorni. Gli sketch, per la maggior parte, sono esilaranti e – semmai – l’unico problema che potrebbero creare è la dipendenza.
    Se il sig. Piccoli non li ama riteniamo che sia un problema suo ma non ritengo che debba esprimersi in un modo così universale, addirittura ai limiti del disprezzo. Ti consiglio per il futuro di riflettere e contare fino a 10 prima di scrivere corbellerie.

  23. Io ho scoperto LOL solamente ora che è su Rai4 alle 20.35. Lo trovo molto più spassoso di Insinna con quel programma insulso di Affari Tuoi e della solita minestra di Striscia la notizia. Non so quanto possa costare una serie televisiva sconosciuta canadese ma penso comunque meno di affari tuoi.
    Detto questo ben vengano proposte italiane!

  24. Per me è divertentissima, ha un umorismo intelligente, situazioni divertenti e attori che solo con la mimica facciale esprimo tutto l’esprimibile. Per me è imperdibile, vale più uno scketch di LOL di tutte le pallosissime politically correct fiction italiane recitate peggio delle recite dell’oratorio.

    • D’accordissimo, ma abbiate pietà del sig Piccoli che forse è ancora troppo giovane e ha un approccio da studente un po’ integralista. Si rilassi!. Io (65 anni) sono costretto a combattere ogni giorno con due datori di lavoro stronzi e spilorci e vorrei lasciargli il mio precario e discontinuo posto di lavoro (ma la Fornero me lo impedisce): capirebbe come quei pochi minuti di satira sulle nostre umane miserie sono corroboranti per il fegato spappolato dalla imbecille quotidianità. Saluti.

  25. Non condivido minimamente questo giudizio tipo “Napalm..” di Crozza e trovo invece il programma LOL in molti episodi veramente divertente e profondo perché coglie e accentua aspetti, anche drammatici, della mediocrità umana purtroppo veri sottolineandone un…”lunare” umorismo che non tutti colgono perché abituati alla grassa e più facile superficiale risata all’Italiana. Un scelta della Rai che ho apprezzato e della cui intelligenza mi sono veramente stupito pensando ad altri tentativi di intrattenimento comico davvero miseri…

  26. Sono capitata di nuovo qua per caso. Non è la prima volta che commento. In tutto questo tempo che è passato ho riflettuto e mi ero quasi convinta che il mio giudizio su LOL.era stato eccessivamente aspro. Mi sono messa a seguirlo con assiduità e attenzione ma… è vero che le facce sono simpatiche ed espressive, ma non basta! Non c’è sostanza, a parte qualche sprazzo qua e là. Sembrano le comiche dei tempi andati, allora potevano andare ma ora è cambiato anche il modo di ridere…. o forse no? Basta vedere certi programmi che ci propinano. A proposito di Zelig ma vi ricordate Ale & Franz?

  27. I gusti sono gusti..a me lol piace e fra tutte le scemenze che scorrono in TV è uno dei pochi programmi che riesce a farmi ridere davvero,e non è poco! Citi proprio le scenette più insulse..sfortunato o detrattore?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...